< Torna alla categoria

Riabilitare Ernesto Buonaiuti?

Il viandante12 Novembre 2021
Testo dell'audio

Negli ultimi mesi sto studiando con grande impegno e dedizione il fenomeno del modernismo, quello che a me sembra veramente il processo più rappresentativo di disfacimento interno al cattolicesimo. Una cosa che spesso mi capita di leggere è quella che bisognerebbe riabilitare Ernesto Buonaiuti, che fu il rappresentante italiano più significativo di questo complesso movimento. Egli senz’altro fu una figura tragica, prete romano che tale voleva rimanere ma che si scontrava con una dottrina che intendeva “aggiornare”, cambiare ad ogni costo.

Fu scomunicato per ben tre volte, l’ultima scomunica detta “vitando”, per cui bisognava evitare la persona a cui era comminata e riconsacrare una chiesa in cui questo fosse eventualmente entrato. Fu uomo di grande valore intellettuale ma che ben rappresentava le tragiche derive di pensiero di quel periodo. Io penso che più che riabilitare Buonaiuti, bisognerebbe capire i processi di pensiero che hanno portato persone di grande valore intellettuale come lui ad intraprendere una strada di non ritorno.

Da Facebook