Catechesi

Vai alla categoria >
Catechesi17 Maggio 2018

Il male dell’eresia

Oggigiorno il male dell’Eresia non viene più adeguatamente apprezzato. Un motivo è che anche il … Leggi tutto “Il male dell’eresia”

Catechesi07 Maggio 2018

Il bene della Fede

La Fede è la nostra guida. La Fede dà la buona direzione alla nostra vita terrestre: ci insegna le grandi verità, tra le quali si trovano ad esempio il fatto che vi sia una vita dopo questa vita terrestre e che Dio ricompensi il bene e punisca il male; la Fede ci dà i Comandamenti, la predicazione e l’esempio di Nostro Signore Gesù Cristo.

Catechesi04 Maggio 2018

Il monismo

Il monismo si manifesta in tre modi: come monismo ontologico, morale e logico. Nella Chiesa oggi dilaga una forma di Neo-gnosticismo.

Cultura Cattolica

Vai alla categoria >
Cultura Cattolica19 Maggio 2018

I Buonomini di San Martino

Ha sede nell’Oratorio della piazzetta San Martino l’antichissima Congregazione dei Buonomini, un unicum che ancora oggi, dopo oltre cinque secoli e mezzo, non ha smesso di operare, con discrezione e riserbo. Fondata nel 1411 da sant’Antonino Pierozzi, si è sempre occupata dei poveri vergognosi ovvero di coloro che, benestanti, si ritrovino, per condizioni a loro non imputabili, in condizioni di povertà.

Cultura Cattolica18 Maggio 2018

Filippo II. Paladino della Chiesa

Fu il re a capo della Nazione più potente d’Occidente: sconfisse i Turchi a Lepanto, i luterani nelle Fiandre e fece vacillare la supremazia anglicana in Inghilterra, ad un passo dal diventarne sovrano. Soprattutto fu uomo di grande fede: nella splendida reggia dell’Escorial, lui visse in una stanza spoglia come quella di un monaco, con un inginocchiatoio ed una feritoia, per poter seguire la Messa.

Cultura Cattolica18 Maggio 2018

Il documento pubblicato dai vescovi del Kazakistan | di Roberto de Mattei

Il documento pubblicato dai vescovi del Kazakistan in occasione del 50° anniversario della pubblicazione della Humanae Vitae.

Liturgia

Vai alla categoria >
Liturgia16 Maggio 2018

Le Grazie sono ridotte

Le Grazie sono ridotte, perché ci sono meno Messe, perché le preghiere in queste Messe sono di meno e perché la devozione in queste preghiere è minore.

Liturgia06 Maggio 2018

Effetti e cause della distruzione del rito romano

Gli effetti sul nuovo rito sono tali che il card. Ratzinger, nella sua prefazione alla Riforma della liturgia romana di mons. Gamber, descrive il Nuovo rito come una “fabbricazione” e, nella successiva frase, come una “falsificazione”. Mons. Gamber nello stesso libro lo descrive come un “tumore canceroso”.

Liturgia02 Maggio 2018

Il motivo dell’avvicinamento al mondo

La teologia del Rito antico è cattolica e la teologia del Nuovo rito è protestante; la teologia del rito antico è quella del culto di Dio e la teologia del Nuovo rito è quella del culto dell’uomo. Scopriamo in queste righe il perché.

Spiritualità

Vai alla categoria >
Spiritualità19 Maggio 2018

La contemplazione passiva

La contemplazione passiva comprende in sé vari gradini: l’orazione di quiete: quella arida, e, preceduta dal raccoglimento passivo, quella soave; l’orazione di unione piena; l’unione estatica: soave ed arida; l’unione trasformativa.

Spiritualità15 Maggio 2018

La contemplazione attiva e passiva

La contemplazione attiva (o acquisita) è come uno stadio intermedio tra la meditazione e la contemplazione passiva (o infusa).

Spiritualità05 Maggio 2018

Perfezione della contemplazione

C’è una scala di perfezione nella preghiera, il cui primo gradino è la preghiera vocale, il secondo la meditazione discorsiva, il terzo la meditazione affettiva, il quarto la contemplazione attiva, il quinto la contemplazione passiva. Ciò che rende perfetto un tipo di preghiera rispetto ad un altro è il modo in cui vi partecipa Dio.