< Torna alla categoria

Chi c’è dietro l’Oms che vorrebbe disporre della nostra libertà?

SVelata17 Aprile 2020
Testo dell'audio

L’accusa USA è ben precisa: l’Oms ha fallito nell’emergenza coronavirus ed è stata essa stessa promotrice della diffusione di disinformazione proveniente dalla Cina, donde il virus è partito.

Perché Trump insiste tanto? E perché il Wall Street Journal non ha esitato ad attaccare frontalmente il direttore generale dell’agenzia Onu?

Anzitutto va fatto notare che l’Oms ha sempre seguito, mai preceduto, gli allarmi lanciati dalla Cina, ed esattamente con i tempi voluti da Pechino. Pur disponendo di tante informazioni, ha atteso fino all’ultima settimana di gennaio per lanciare un piccolo allarme. L’agenzia Onu disponeva da subito delle informazioni sul contagio, eppure ancora a metà gennaio dichiarava che non vi fossero prove per dimostrare la trasmissibilità del nuovo coronavirus da uomo a uomo. Un ritardo che sta costando, soprattutto a determinate aree del mondo, l’ecatombe che è sotto i nostri occhi.

Com’è che Trump e sempre più analisti osano sostenere che l’Oms sapesse, ma abbia taciuto per motivi politici? Sono tante le prove. Ma soprattutto va chiarito chi è oggi, l’uomo dietro all’agenzia Onu, Tedros Adhanom Ghebreyesus.


Sostieni RRL

Informazioni Personali

Totale Donazione: €10,00

Da Facebook