< Torna alla categoria

L’Adorazione di Dio nella Santa Messa

Spiritualità05 Febbraio 2022
Testo dell'audio

 

Ora la Santa Messa ha 4 finalità: lode, petizione, ringraziamento ed espiazione. Queste quattro finalità corrispondono ai 4 tipi di preghiera vocale che esistono, e costituiscono la preghiera dell’uomo perfetto, l’Uomo-Dio a Dio. Nella Santa Messa i fedeli uniscono le loro preghiere, le loro preghiere imperfette, a questa Sua perfetta preghiera, perché siano presentate, e degnamente presentate, davanti al Volto dell’eterna Maestà di Dio.

Oggi esamineremo la finalità della lode, altrimenti nota come ‘adorazione’. Ora l’adorazione è l’onore supremo dovuto all’infinita eccellenza e dignità di Dio. Nostro Signore Benedetto rivelò a santa Mechtilde : «Se vuoi onorarMi, lodami e magnificaMi in unione con quella gloria più eccelsa con cui il Padre nella Sua onnipotenza e lo Spirito Santo nella Sua benignità Mi glorificano da tutta l’ eternità, in unione con quella suprema gloria, con la quale nella Mia insondabile sapienza glorifico il Padre e lo Spirito Santo da tutta l’eternità, e con la quale lo Spirito Santo nella sua ineffabile bontà magnifica il Padre e Me Stesso da tutta l’eternità>>

Come glorifichiamo allora Dio? La gloria di Dio è l’unico scopo dell’intera creazione. Tutto nel creato glorifica Dio nella misura in cui può riflettere o imitare qualcosa delle Infinite Perfezioni di Dio. L’uomo in particolare è capace di riflettere o imitare Dio in questo mondo mediante la sua conoscenza soprannaturale e il suo amore per Dio: mediante la sua Fede e Carità. Poiché mediante la sua conoscenza e amore di Dio può imitare la conoscenza e l’amore di Dio per se stesso.

Ma come può glorificare adeguatamente Dio, come adorare adeguatamente Dio che è infinito e divino, al Quale è dovuta la gloria infinita e divina? Egli può glorificare e adorare adeguatamente Dio solo in unione a quell’atto di Gloria e di Adorazione Infinita e Divina fatta a Lui da Dio Figlio nel Santo Sacrificio della Messa. Questo atto di sacrificio, che come tale è l’atto principale dell’adorazione, è stato stabilito dal nostro Signore Benedetto proprio allo scopo che l’uomo potesse glorificarLo e adorarLo come gli è dovuto.

Da Facebook