< Torna alla categoria

Mezzogiorno di fuoco

Analisi e commenti09 Agosto 2019
Testo dell'audio

In un recente articolo su “Catholic Thing”, Elizabeth Mitchell ha scritto che nella Chiesa universale, il prossimo Sinodo sull’Amazzonia segna un’ora fatale: quello che gli inglesi chiamano “High noon”: che è qualcosa di più del nostro Mezzogiorno: è il punto più alto in cui arriva il sole. Un momento della giornata che dà il titolo a un celebre film western di Fred Zimmermann, con Gary Cooper e Grace Kelly come attori protagonisti.

Il titolo del film, High Noon è stato tradotto in italiano con Mezzogiorno di fuoco. Il fuoco non è solo quello dei dardi del sole, ma delle armi che crepitano a mezzogiorno, nello scontro decisivo tra lo sceriffo e la gang dei banditi, mentre tutto il paese, è raccolto in silenzio dietro le finestre, per vedere quale sarà l’esito del terribile duello.

E’ vero, nella Chiesa il prossimo Sinodo sull’Amazzonia rappresenta un appuntamento decisivo in cui la città assediata dai banditi, aspetta che qualcuno svolga il ruolo del coraggioso sceriffo. Ma anche nella politica italiana viviamo un “mezzogiorno di fuoco” o, se si preferisce, un “ferragosto di fuoco”, dopo l’appello a nuove elezioni del leader della Lega Matteo Salvini e la mozione di sfiducia presentata dal suo partito nei confronti del governo Conte

Neppure i più acuti politologi sembrano capaci di prevedere quale sarà lo scenario che attenderà l’Italia dopo l’estate, perché il cammino verso le elezioni è impervio, con possibilità di agguati imprevedibili, in un periodo in cui l’Europa attende che l’Italia presenti la propria manovra economica.

In realtà la crisi politica è insormontabile, perché la ragione profonda di questa crisi è di ordine culturale e morale. La politica non è indipendente dalla morale e l’Italia e l’Europa oggi soffrono la più grave crisi morale della loro storia.  Dietro ogni crisi culturale e morale c’è sempre una crisi religiosa. E anche la Chiesa cattolica vive la più profonda crisi religiosa della sua storia. Per questo, tra settembre e ottobre, suona l’ora del mezzogiorno di fuoco che deciderà il nostro futuro.

Da Facebook